Per trattamenti chirurgici per la calvizie si intende ogni intervento chirurgico che si occupi di spostare i capelli dalla parte posteriore della testa alla parte anteriore, con l’obiettivo di rinfoltire le aree in cui mancano i capelli. I trattamenti chirurgici per capelli permettono la ricrescita fisiologica della chioma, utilizzando i capelli naturali.

Presso Tricomedical | Centro Medico Tricologico Milano è possibile risolvere definitivamente il problema delle calvizie grazie ai trattamenti chirurgici quali:

Fu il dermatologo nwyorkese Norman Orentreich ad effettuare nel 1959 il primo trapianto chirurgico di capelli prelevando i capelli dalla parte posteriore della testa per innestarli nella parte superiore. Fu proprio lui ad introdurre il concetto di area donatrice dominante, concetto sul quale si baserà il trapianto chirurgico di capelli.

A partire da questa scoperta, per quasi ventanni il trapianto di capelli venne effettuato con la tecnica a zolle, prelevando zone di cuoio capelluto di un diametro di circa 3-4 mm successivamente innestate nelle zone prive di capelli.

Questa tipologia di trapianto di capelli permetteva di riavere i capelli ma provocava diversi problemi di natura estetica a causa di cicatrici circolari presenti sia nell’aria donatrice che in quella ricevente, inoltre l’aspetto finale risultava finto.

Negli anni ottanta si iniziò a realizzare autotrapianti di capelli con dei piccoli innesti che contenevano al massimo di 3 capelli ma anche in questo caso l’aspetto estetico non era naturale in quanto gli innesti dovevano essere posizionati ad una certa distanza l’uno dall’altro.

Di tutte le tecniche messe in atto, quella che ha dato migliori risultati, nel tempo, è stata la tecnica chiamata Strip, che consiste nel prelevare una striscia di cuoio capelluto dalla parte posteriore della testa, suddividerla in piccoli ciuffetti e innestarli nella parte superiore della testa. Questa tecnica di autotrapianto di capelli ha rappresentato per molti anni una valida soluzione perché permette alla zona donatrice di non subire traumi eccessivi, inoltre la cicatrice della zona donatrice é unica e non molto estesa.

In seguito è stato introdotto il concetto di FU (acronimo di unità follicolare). Che divenne fondamentale nell’evoluzione delle tecniche chirurgiche di autotrapianto di capelli.

Grazie al concetto di unità follicolari si passò dalla tecnica Strip alla tecnica FUT e, successivamente, alle due tecniche utilizzate insieme, per mezzo delle quali i capelli venivano prelevati con la tecnica Strip, e poi innestati in singole unità follicolari. Questa tecnica di impianto delle singole unità follocolari venne chiamata FUT (Follicular Unit Transplantation).

Una volta messa a punto la tecnica di autotrapianto FUT, fu messa a punto la tecnica FUE.

I risultati erano decisamente migliori rispetto a qualsiasi altra tecnica di trapianto di capelli provata prima in quangto si tratta di interventi mini invasivi che non lasciano cicatrici visibili, risultato estetico naturale, post operatorio veloce.

Di qui, l’intervento di autotrapianto con tecnica Fue sta continuando ad evolversi, pe rmezzo della ricerca, per offrire il migliore risultato possibile.

 

  • Per informazioni contattare Tricomedical | Centro Medico Tricologico Milano al +390229525044 o inviare una e-mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure lasciare un messaggio tramite il form di richiesta informazioni.
  • Per prenotare un check up gratuito presso Tricomedical | Centro Medico Tricologico Milano, telefonare al +390229525044.

 

  • Per informazioni contattare Tricomedical | Centro Medico Tricologico Milano al +390229525044 o inviare una e-mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure lasciare un messaggio tramite il form di richiesta informazioni.
  • Per prenotare un check up gratuito presso Tricomedical | Centro Medico Tricologico Milano, telefonare al +390229525044.

Check up gratuito