La calvizie femminile, definita anche alopecia androgenetica femminile, è dovuta a cause genetiche, a cui talvolta si aggiungono concause di diversa origine quali i fattori ambientali, l'invecchiamento, i traumi, lo stress, l'alimentazione errata, il fumo, i disturbi alla tiroide, i farmaci e le terapie, ma anche il parto, l'allattamento, la menopausa, etc..

A differenza della calvizie maschile in cui la caduta si concentra in alcune aree della testa, la caduta dei capelli nelle donne si distribuisce più uniformemente su tutta la superficie del cuoio capelluto, oltre l'attaccatura frontale. Si può presentare una moderata perdita di capelli sulla testa, ma questo raramente progredisce fino alla totale perdita di capelli (vera e propria calvizie).

Altre possibili concause possono riscontrarsi in caso di:

  • patologie alimentari (anoressia o bulimia);
  • eccesso di vitamina A;
  • carenza di Zinco;
  • infezioni;
  • assunzione della pillola anticoncezionale;
  • chemioterapia o altre terapie aggressive;
  • malattie della tiroide o del fegato;
  • ostruzione epatica o renale;
  • assunzione di farmaci anticolesterolo.

La classificazione di Savin individua tre livelli per identificare gli stadi di avanzamento della calvizie femminile:

  • Primo grado: la calvizie si presenta come un lieve diradamento dei capelli sulla parte superiore del cuoio capelluto, più o meno marcato a seconda dell'intensità della caduta di capelli;
  • Secondo grado: il diradamento dei capelli si presenta in maniera più pronunciata e antiestetica;
  • Terzo grado: il diradamento è esteso su tutta la parte superiore della testa.

I principali esami utili a stabilire le cause della calvizie femminile sono i seguenti:

  • visita tricologica: esame del capello utile per verificare il deterioramento strutturale che rende i capelli fini e sfibrati;
  • tricoanalisi: compiuta con microcamera, permette di formulare con precisione e rapidità una diagnosi sulla salute del capello e del cuoio capelluto, e di studiare un programma di trattamenti personalizzati;
  • mineralogramma: moderno esame che evidenzia le carenze di minerali e vitamine nel corredo personale tessutale: ferro, zinco, rame, selenio, calcio, fosforo ed altri. Questo sistema permette di pianificare in modo ancora più accurato il trattamento dei capelli.

Per fermare il fenomeno di diradamento dei capelli, la caduta e la calvizie, è necessario effettuare una fase diagnostica accurata che ponga in evidenza la patologia specifica e le sue cause e concause, al fine di intervenire in maniera mirata ed efficace, nel tempo.

 

  • Per informazioni contattare Tricomedical | Centro Medico Tricologico Milano al +390229525044 o inviare una e-mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure lasciare un messaggio tramite il form di richiesta informazioni.
  • Per prenotare un check up gratuito presso Tricomedical | Centro Medico Tricologico Milano, telefonare al +390229525044.

Check up gratuito