Una visita tricologica, corredata di esami tricologici mirati, permette un’accurata valutazione dello stato di salute dei capelli dell’individuo. Inoltre consente di verificare le alterazioni del processo di crescita (e perdita) dei capelli.

L’esame tricologico è utile a conoscere il ciclo pilifero del paziente, cioè quanti capelli crescono e quanti capelli muoiono in un determinato arco temporale. L'esame tricologico è molto utile perché permette di valutare lo stato di salute dei capelli, di misurare le alterazioni del processo di crescita dei capelli e di individuare le cause della caduta di capelli. Il tricogramma e il pull test sono i metodi più utilizzati pervalutare ed analizzare il ciclo di vita del capello.

Mediante il pull test si contano i capelli che cadono in un determinato periodo. Passando delicatamente le dita tra i capelli e, in base al numero di capelli rimasti sulla mano, lo specialista valuta se il ciclo vitale dei capelli è nella norma oppure no.

Il tricogramma permette allo specialista tricologo di estrarre dai 50 ai 100 capelli del paziente da diverse zone del cuoio capelluto, che vengono analizzati in laboratorio mediante microscopio, al fine di stabilire la qualità del ciclo vitale dei capelli.

Mediante una visita tricologica accurata, il pull test e il tricogramma è possibile stabilire lo stato del processo di caduta dei capelli del paziente e stabilire i rimedi più efficaci contro la calvizie.

La visita tricologica rappresenta, quindi, una visita medica a tutti gli effetti, effettuata da uno staff medico e paramedico specializzato in tricologia, dermatologia e chirurgia, mediante sistemi e strumentazione di ultima generazione, in grado di effettuare un controllo globale dello stato di salute dei capelli e del cuoio capelluto.

Pertanto è necessario prenotare una visita tricologica specialistica nel momento in cui si accusano i primi dubbi sullo stato di salute dei propri capelli.
Erroneamente, infatti, ci si rivolge al tricologo o al dermatologo solo in caso di patologie gravi del cuoio capelluto come la dermatite seborroica, l’alopecia areata, la psoriasi, le problematiche infettive ed allergiche e i tumori, sottovalutando un qaudro clinico apparentemente meno grave.

Al contrario, è necessario effettuare una visita tricologica anche in assenza di patologie gravi, per stabilire se si presentano problemi di prurito o dolore al cuoio capelluto, caduta di capelli, diradamento di capelli o perdita di capelli o calvizie al primo stadio, che richiedano una diagnosi precoce effettuata da un tricologo specializzato che possa intervenire in maniera mirata e in breve tempo. 

La visita tricologica di controllo, a meno che non ci siano patologie gravi, può essere fissata dopo 4/6 mesi dalla prima visita tricologica.

 

  • Per informazioni contattare Tricomedical | Centro Medico Tricologico Milano al +390229525044 o inviare una e-mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure lasciare un messaggio tramite il form di richiesta informazioni.
  • Per prenotare un check up gratuito presso Tricomedical | Centro Medico Tricologico Milano, telefonare al +390229525044.

Check up gratuito